Qualche consiglio per migliorare il profilo LinkedIn

Qualche consiglio per LinkedIn

Come già detto qualche settimana fa, lungi da me essere un esperto di social media marketing, però in quest’ultimo periodo mi sono dedicato attivamente alla cosa e, sperimentando, ho fatto qualche progresso nella mia situazione.

In particolare, per quella che è la mia professione, ho trovato particolarmente utile LinkedIn: per chi non lo sapesse, LinkedIn è un social network professionale pertanto qui si trovano professionisti dei settori più disparati, non solo riguardanti l’IT.

Lo scopo di LinkedIn è creare relazioni tra persone che hanno avuto esperienze professionali (e scolastiche) assieme; il processo di creazione della relazione è identico a quello di Facebook, pertanto chi riceve la richiesta di contatto ha facoltà di accettarla o respingerla. In più, dato che la politica di LinkedIn è di validare relazioni esistenti e non crearne di nuove, se si richiede il contatto ad una persona che in realtà non si conosce, questa ha facoltà di segnalare l’abuso a LinkedIn che potrebbe sospendere all’account la possibilità di richiedere nuovi contatti.

LinkedIn ha al suo interno un motore di ricerca molto potente, per cui si rivela molto efficace nel mettere in contatto chi cerca lavoro con chi ha bisogno di mano d’opera: ad esempio un CEO può cercare una persona con determinate capacità e il motore di ricerca restituirà i profili che corrispondono alla ricerca.

Allora, come fare ad essere tra i primi posti? Ecco qualche consiglio per migliorare il proprio profilo LinkedIn.

Coerenza

Come qualsiasi altro motore di ricerca, è necessario essere coerenti in tutte le parti del proprio profilo. Ad esempio, una persona che di lavoro fa il programmatore PHP, dovrà citare questo skill nel “sottotitolo”, nell’introduzione, nelle esperienze lavorative e negli skill. Contemporaneamente deve avere un alto numero di endorsement dai sui contatti per quello skill. Idealmente, sarebbe auspicabile che lo skill ricevesse almeno 100 endorsement.

Completamento del profilo

I profili più completi sono meglio valutati dal motore di ricerca. E’ necessario avere il proprio profilo completo al 100% e continuare a mantenerlo aggiornato in modo che rimanga sempre completo. Infatti LinkedIn ogni tanto introduce nuovi parametri che devono essere completati.

Inoltre, trattandosi di un social network che si basa sulle relazioni tra persone, è importante non usare il proprio logo aziendale come immagine di profilo, bensì una propria foto. Per promuovere la propria azienda, LinkedIn mette a disposizione le pagine azinedali al pari di Facebook.

Numero di contatti

Come già detto su LinkedIn non si fa a gara a chi ha più amici come su Twitter o Facebook, però è importante avere una rete professionale diffusa. Avere più di 500 contatti professionali permette di mostrare l’icona “500+” di fianco al proprio nome, che è valutata in maniera positiva dal motore di ricerca interno.

Come incrementare il numero di contatti

Si, ok, raggiungere i 501 contatti sembra essere per molti un’impresa ardua però non è difficile, sempre rispettando le regole del Social Network. Il metodo migliore è quello dei gruppi di discussione: partecipando attivamente ai gruppi di discussione sullo skill che si interessa mettere in risalto, si avrà il doppio vantaggio di essere meglio valutati dal motore di ricerca e di entrare in contatto con persone sconosciute ma con cui si ha un interesse in comune. Una volta che si è stabilita una relazione professionale all’interno del gruppo, è facile replicare questa relazione privatamente chiedendo una connessione ed indicando che si frequenta un gruppo in comune. In qualsiasi caso, mai lasciare il testo del messaggio di default, ma scrivere sempre due righe di presentazione personalizzate e, in questa fase, mai pubblicizzare la propria attività.

I gruppi LION

Un paragrafo a parte lo dedichiamo ai gruppi LION. LION è l’acronimo di LinkedIn Open Networker e di tratta di persone che sono interessate ad incrementare costantemente il proprio numero di contatti anche con persone che non si conoscono. Le persone che appartengono a questi gruppi si dichiarano disposte a non segnalare a LinkedIn il contatto proveniente da una persona non precedentemente conosciuta, però non è automatico che il destinatario dell’invito accetti il collegamento.

Per partecipare a questo sistema, è necessario iscriversi ad uno o più gruppi LION e aggiungere il proprio nome ad un post specifico (e la propria email nel caso in cui si sia impostato di richiederla a chi domanda il contatto), ma anche in questo caso consiglio sempre di personalizzare il messaggio con due righe di presentazione.

Buon LinkedIn a tutti!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

15 + 9 =