Scusate ma non resisto…/2

Da un colloquio tra me e un tecnico dell’help desk di un ISP del quale non faccio il nome per decenza:

A: Salve, la chiamavo in quanto ho qualche problema ad usare il Vostro servizio di TSA per apporre la marca temporale a dei file

T: Che problema rileva?

A: Sostanzialmente mi sembra che manchino dei gli elementi: mi avete dato una URL di configurazione e un programma per Windows da scaricare, però io avrei bisogno del certificato pubblico e dei dati relativi alla URL della TSA per utilizzare il servizio secondo lo standard RFC 3161

T: Non è che mi può inviare lo snapshot della schermata di errore?

A: Guardi, forse mi sono espresso male: io non ho intenzione di usare il Vostro client per Windows, perchè ho bisogno di far marcare dei file in maniera automatica da un server attraverso uno script che lavora in automatico secondo lo standard RFC 3161

T: Ah, ok, è una cosa particolare: mi prendo nota e la faccio contattare dai tecnici di secondo livello. A proposito di quel programma che usa… ha detto R di Roma, poi…

A: R di Roma, F di Firenze e C di Como: stà per Request for Comments ed è il sistema con cui vengono identificati gli standard in Internet. Poi c’è un numero che identifica quello che a noi interessa, è 3161.

T: Capisco però non so dirle se è possibile usare il servizio senza il nostro client per Windows

A: Senta, mi levi una curiosità: ma voi avete realizzato un Vostro client per windows anche per spedire messaggi attraverso il protocollo RFC 821?

T: Mi scusi?

Ok, quest’ultima me la sarei potuta risparmiare vista la levatura intellettuale del personaggio con cui stavo parlando…