Cosa fare quando VMWare ESXi non risponde

… riavviarlo, ovvio. Ma ultimamente mi è capitato di avere delle installazioni VMWare ESXi che non vogliono saperne nemmeno di essere riavviate: tutte le VM non rispondono, la console di gestione risponde con la velocità del Videotel e il server non si riavvia.
Le possibilità sono 2: o stacchiamo la spina, oppure se non possiamo raggiungere fisicamente il server possiamo tentare questa procedura.
Innanzi tutto è necessario aver abilitato l’accesso ssh con questa procedura tramite console:

  1. dalla console premere Alt-F1

  2. scrivere unsupported

  3. scrivere la password di root

  4. lanciare il comando vi /etc/inetd.conf

  5. cercare la riga che inizia con #ssh (si può usare il comando /)

  6. rimuovere il cancelletto # (si può usare il comando x stando sopra il carattere con il cursore)

  7. chiudere e salvare il file con il comando :wq

  8. riavviare il server

Eseguita questa procedura, potete entrare in ESXi tramite ssh da remoto e, in caso di blocco, la cosa potrebbe essere davvero utile.

La procedura che io seguo in caso di blocco è la seguente:

  1. entro nel server ESXi tramite ssh

  2. lancio il comando ps aux | grep vmx: avro in output una serie di righe simili a queste:

11330 8918 Worker#0:DNS1        /bin/vmx
7601 7601 vmx                  /bin/vmx
  1. Il primo valore di ogni riga (11330 e 7601 in questo caso) è il PID che identifica il processo. Per ciascuna riga dovrò lanciare il comando: kill -KILL

  2. Una volta uccisi tutti i processi delle VM, il server si riavvierà in maniera abbastanza indolore con reboot -f